Mancini: "Zaniolo? L'avevamo seguito nell'Europeo U19, brava la Roma a farlo giocare. Fra 2-3 mesi sarà pronto"

26/04/2020 alle 07:57.
ritiro-nazionale-italiana-calcio-la-conferenza-stampa-di-roberto-mancini

In una diretta su con Christian Vieri, Roberto Mancini, ct dell'Italia, ha parlato anche del giallorosso Nicolò Zaniolo, oltre che degli obiettivi della Nazionale in vista dell'Europeo rinviato al 2021. "Il bel calcio in Nazionale non è solo merito mio, i ragazzi hanno creduto di poter fare qualcosa di diverso. Il fatto di aver vinto tante partite ci fa molto piacere. Per vincere devi avere concentrazione e qualità di gioco, è quello che siamo riusciti a costruire nell’ultimo anno. Zaniolo? L’avevamo seguito durante l’Europeo U19 - racconta -, a quel tempo era giovane. Si intravedevano già le sue qualità. Con lui c’erano anche Tonali, Kean e diversi giocatori bravi. Mi son detto ‘Proviamolo’. Nonostante fosse giovanissimo, si vedeva che aveva personalità e forza. La Roma poi è stata brava a farlo giocare. Zaniolo fra due-tre mesi sarà pronto, per agosto-settembre ci sarà in Nazionale. Spero di arrivare agli Europei con tutti i giocatori in forma. Chi è più forte dell’Italia? La Francia è campione del mondo e in questo momento anche più forte di noi, Germania e Spagna stanno ricostruendo. Arriveremo a giocarcela con 5-6 squadre veramente forti. Ce la giocheremo, siamo fiduciosi e ci arriviamo bene".